Fulvio Roiter – FOTOGRAFO

Posted on

Fulvio Roiter (Meolo, 1º novembre 1926 – Venezia, 18 aprile 2016) è stato un fotografo italiano. Esperto di fotografia in bianco e nero usò anche nel colore dei reportages di viaggi una personale tecnica che esaltava luoghi e particolari inediti della scena. Già apprezzato fotografo per aver prodotto diversi libri fotografici di città e regioni del mondo, salì alla ribalta internazionale per gli scatti sulla sua Venezia da cui trasse il libro Essere Venezia del 1977.

È stato uno dei tre fotografi italiania cui è stato assegnato nel 1956 il premio internazionale per l’editoria fotografica Nadar.

Fulvio Roiter comincia nel 1953, con un viaggio fotografico in Sicilia, la sua carriera di reporter. Nel 1954 è in Umbria. Nella primavera del 1955 compie il periplo della Sardegna e poi parte per l’Andalusia. Nel 1957 parte per il primo viaggio in Brasile, dove resta nove mesi e dove, tra il 1960 e il 1962, torna molte volte. Viaggia in Persia, nel 1964, in Turchia, 1965, in Messico, 1966, in Libano, 1967, in Spagna, 1969, in Irlanda, 1970, in Louisiana e in Tunisia nel 1971. Tra il 1972 e il 1974 scopre l’Africa equatoriale, con una serie di viaggi in Costa d’Avorio e nello Zaire. Nel 1977 esce Essere Venezia interamente a colori, che diventa il più grande successo editoriale nel settore dei libri di immagini con 600 mila copie vendute nell’arco di dieci anni. Qui di seguito le sue opere più recenti: Laguna di Venezia, L’albero, Il Chianti classico, Egitto, Magic Venice in Carnival, Ciociaria, Terra d’Abruzzo, Visibilia, Terra di Dio, Il Vaticano, La mia Venezia, L’uomo senza desideri, Venezia e il Levante.